ZEUS! NELL’OLIMPO DELLA TALPA AD IMPERIA

693

Sabato 19 Aprile 2014

ZEUS!
Il duo composto da Luca Cavina al basso elettrico (Calibro 35, Craxi, Incident on South Street) e Paolo D’Aloisio Mongardi alla batteria (Fuzz Orchestra, Ronin, FulKanelli, ex Jennifer Gentle) è tornato a dispensare
le sue pillole – questa volta ne contiamo undici – di micro‐violenza controllata, figlie di una cultura sospesa
tra estremismi Metal / Punk e propedeutiche visioni Prog.

Primo gruppo italiano ad entrare in scuderia
Three One G, label di San Diego ormai di culto, che licenzierà il disco negli Stati Uniti. Doveroso quindi il
cameo del suo boss Justin Pearson – figura portante dell’ennesima rivoluzione Hardcore californiana, già
frontman di Locust, Swing Kids e Retox – che regala in “Sick And Destroy” una performance da urlo.

“Opera”, il secondo lavoro del duo dopo l’omonimo debutto datato Ottobre 2010, straccia la concorrenza piroettando gli ZEUS! nell’Olimpo del Metal decontestualizzato e del Rock d’avanguardia internazionale.
L’architettura dei brani, modulare e caleidoscopica, utilizza semplici elementi compositivi ricombinati in complesse trame strumentali, sonoramente pressanti, ma sottese di un lirismo personale e forse inconsapevolmente italiano.
Minimalismo e massimalismo, trasversalità e organicità, complessità e immediatezza, rigore matematico e urgenza espressiva.

Stella Diana

Definiti dalla stampa specializzata una delle poche, credibili realtà shoegaze italiana, tornano con il terzo disco, 41 61 93, a ridefinire le coordinate del genere, ma sempre fedeli alle loro fragorose trame di chitarra sature di delay e distorsione con un occhio alla new wave (Chameleons in testa) e al patrimonio d’autore italiano (Denovo e Diaframma).

Il tutto accompagnato dallo strepitoso SoundSystem di Puglia!! che chi c’era alla serata dei Mombu Mombu potrá ricordarsi la carica che ci trasmetteva!!!!
******************************************************************
Per Diana, UNA SERATA DA NON PERDERE, per Giove!

Commenti

comments

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO