Fumo e bottiglie, l’arte creativa di Jim Dingilian

1531

Jim Dingilian dimostra che un artista creativo e abile è in grado di creare delle opere d’arte con qualsiasi cosa. Rivestendo l’interno delle bottiglie di vetro vuote con del fumo nero e poi, creando accuratamente dei disegni con gli strumenti montati su perni, crea delle opere dettagliate e belle, ma con la scura arte del fumo che si squaglia creando un senso di decadimento di periferia.

L’idea di utilizzare bottiglie di vetro scartate per ospitare delle scene di degrado suburbano è stato intenzionale e perfettamente calzante: “Quando ho trovato, ai lati delle strade o nelle erbacce vicino ai bordi dei parcheggi, bottiglie di liquore vuote erano artefatte dal consumo, dal piacere, o dalla paura. Come oggetti d’arte, diventano delle specie di clessidre, i loro interni drenati, diventano abitati da vaghi ricordi”, scrive l’artista.

Commenti

comments

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO